Rianimazione e Terapia Intensiva Generale

Responsabile: Dott. Marco Dei Poli

Reparto

Coordinatore Infermieristico

Roberta Bottega

Contatti telefonici

0252774619

 
  • EQUIPE
  • ATTIVITÀ CLINICA

    Con 6 unità monitorizzate, 24 ore su 24 viene garantita la gestione di qualsiasi tipo di complicanza grave ed urgente che possa insorgere durante l’iter diagnostico e/o terapeutico dei pazienti degenti presso le unità operative chirurgiche e mediche.
    A seconda della condizioni cliniche il rianimatore decide per una gestione della complicanza presso il reparto di degenza o dispone per il ricovero in Rianimazione sempre nell’ambito del confronto collegiale con i curanti e gli altri consulenti eventualmente coinvolti.

    Garantisce assistenza rianimatoria continuativa presso il servizio di Pronto Soccorso.

    Costituisce il terminale logistico locale per l’attività di emergenza territoriale (AREU: 118).

    Si fa carico dell’organizzazione di trasferimenti protetti di pazienti critici presso strutture esterne per esigenze diagnostico/terapeutiche o quando non disponibili posti nelle aree intensive interne all’ ospedale.

    Collabora con la Stroke Unit fornendo assistenza di consulenza per i pazienti più critici e nella gestione del piano terapeutico di pazienti con problematiche respiratorie.

    Nell’ambito della collaborazione con l’ U.O. di Anestesia e Rianimazione polispecialistica (Dott. Soro) e con l’ U.O. di Anestesia e Rianimazione cardiovascolare (Dott. Ranucci) la Terapia Intensiva generale fornisce supporto alle specialità chirurgiche di Ortopedia, Traumatologia, Vascolare, Urologia e Plastica, Addominale ed Esofagea con diverse modalità

    1. accoglie pazienti che necessitino di monitoraggio e assistenza perioperatoria per le delicate condizioni cliniche preesistenti l’ atto chirurgico (ricoveri elettivi)

    2. si fa carico di pazienti nei quali intraoperatoriamente si siano verificati dei problemi che richiedono un’ assistenza intensiva postoperatoria

    3. assiste i pazienti che giungono in sala operatoria in regime di urgenza (ricoveri non programmati)

    Il personale medico della Terapia Intensiva Generale, in equipe con il gruppo del Professor Bonavina,  si occupa della valutazione del rischio Perioperatorio della chirurgia esofagea e collabora nell’ ottimizzazione del percorso diagnostico e nutrizionale dei pazienti piu complessi candidati ad Esofagectomia.

    In collaborazione con la U.O. di emodinamica (Dott. F. Bedogni) il servizio di rianimazione garantisce l’assistenza anestesiologica nei contesti di sindrome coronarica acuta con associata instabilità emodinamica

    Il personale medico della rianimazione svolge inoltre assistenza anestesiologica all’unità operativa di gastroenterologia (Prof. M. Vecchi) per le procedure elettive in sedazione o per le procedure legate alle urgenze gastroenterologiche qualora richiesto.

    All’ interno delle procedure elettive di colonscopia e/o esofago gastroscopia, in collaborazione con il servizio di Psicologia clinica (Prof. S. Betti) alcune procedure vengono eseguite con l’ ausilio della musicoterapia

    La Terapia Intensiva è sempre disponibile 24 ore su 24 per garantire assistenza anestesiologica durante le procedure di cardioversione elettrica non programmate gestite dalla U.O. di Aritmologia (Prof. C. Pappone)

    Nell’ ambito dei servizi ai pazienti seguiti dalle altre unità operative i rianimatori sono coinvolti nelle procedure di posizionamento di catetere venosi centrali temporanei, dei cateteri venosi centrali ad inserzione periferica (PICC) e nel posizionamento di cateteri da dialisi permanenti.

    Tutte le procedure, in accordo con le linee guida internazionali, vengono eseguite eco guidate.

  • INTERVENTI

    • Tracheostomia Percutanea (monodilatatore o Fantoni)
    • Procedure in Patologie Toraciche interessanti cavo pleurico (diagnostiche e terapeutiche)
    • Toilette bronchiale: il servizio di Rianimazione e Terapia Intensiva, disponendo di apparecchiature Fibrobroncoscopiche ed ecografiche dedicate e di personale rianimatore formato al loro corretto utilizzo, è in grado di garantire la normale attività diagnostica e clinica (invasiva e non invasiva) di routine presso i centri di Terapia intensiva di 2° livello. L’ utilizzo di tale strumentazione ha il preciso scopo di adeguare le procedure usualmente erogate in Terapia Intensiva ai massimi standard suggeriti dalle linee guida nazionali ed internazionali. In quest’ ottica di attenzione alla sicurezza del paziente presso il nostro reparto le seguenti procedure sopra elencate sono tutte svolte con controllo real time ecografico e/o fibrobroncoscopico.
    • Lesioni da decubito
    • Vaccum Assisted Closure® (V.A.C.)Therapy: l’upgrading tecnico del reparto ha portato alla formazione dell’ equipe infermieristica e medica per una corretta identificazione, cura primaria, scelta, predisposizione e cura secondaria delle Lesioni da decubito.
    • Attivita di prelievo di tessuti (cornee): all’ interno del delicato percorso del fine vita, oltre al supporto psicologico e/o religioso che il personale infermieristico e medico è sempre disponibile a richiedere, esiste la possibilità per i parenti che vogliano chiederlo spontaneamente o dare il consenso su richiesta dei medici, di organizzare la donazione delle cornee secondo i protocolli condivisi con la banca degli occhi dell’ Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza a cui il reparto si appoggia.

  • TRATTAMENTI

    • Assistenza ventilatoria a pressione positiva in modalità invasiva e non invasiva.
    • ECMO veno-venosa e veno-arteriosa.
    • Contropulsazione cardiaca (IABP)
    • Supporto emodinamico farmacologico avanzato.
    • Metodiche dialitiche in continuo (CRRT)
    • Fibrobroncoscopia
    • Posizionamento accessi venosi Ecoguidato
    • Puntura toracica ecoguidata a scopo diagnostico e/o terapeutico
    • Calorimetria indiretta

  • ATTIVITÀ SCIENTIFICA E DIDATTICA

    La Rianimazione risulta sede di didattica per la Scuola di Specialità di anestesia e rianimazione e per gli studenti dal 3° al 6° anno della Facoltà di Medicina dell’ Università degli Studi di Milano.

    All’ interno della collaborazione didattica con L’ Università Statale di Milano è possibile frequentare il reparto e seguire l’ attività della Terapia Intensiva

    Agli studenti è data la possibilità di:

    • frequenza nell’ambito del normale percorso didattico del corso di laurea.
    • frequentare un internato finalizzato a una tesi specialistica in previsione di un orientamento specifico verso la scuola di specialità di Anestesia e Rianimazione.
    • seguire le procedure fibrobroncoscopiche grazie alla presenza in TI di colonna video dedicata
    • eseguire training nelle manovre di assistenza alle vie aeree grazie alla disponibilità di manichini e di un tutor certificato IRC o AHA  

    Come titolare dell’ emergenza intraospedaliera (ad eccezione dell’ area cardiochirurgia adulti e pediatrica, e della cardiologia interventistica), in un progetto condiviso con la direzione sanitaria e i servizi infermieristici

    La Terapia Intensiva coordinata dal responsabile dell’ area emergenze, Dott. Niro, organizza annualmente corsi interni di formazione per medici ed infermieri (accreditati ECM) riguardo la gestione delle urgenze ed emergenze intraospedaliere con personale certificato BLS IRC e AHA sempre afferente all’ U.O.

    Il servizio segue con particolare attenzione:

    • Il monitoraggio cardiovascolare nel paziente critico
    • Le tecniche di depurazione in circuito extracorporeo (CRRT)
    • I biomarcatori in area intensiva (Procalcitonina (PCT), PCR, nGAL, Peptidi Natriuretici etc.)
    • La ventiloterapia nel paziente broncopneumopatico cronico
    • La nutrizione enterale nel paziente critico
    • La gestione dell’ emorragia e il buon uso del sangue e dei suoi derivati
    • La cronicità e la terminalità nel paziente critico
    • Utilizzo dell’ ultrasonografia nel posizionamento dei vasi venosi
    • Monitoraggio della funzione polmonare ed utilizzo della ultrasonografia nella diagnosi polmonare

  • RICERCA

    L’attività di ricerca si articola su analisi retrospettive della pratica clinica che viene sottoposta a revisione frequente secondo le indicazioni aggiornate della letteratura e tramite il confronto continuo con banche dati quali UPTODATE di cui l’ U.O. possiede l’ accesso.

    Le presentazioni orali, poster presentation, articoli e libri più recenti sono riportati in seguito.

    Parte delle presentazioni sono sviluppi delle tesi di laurea o specialità di studenti o specializzandi affiliati alla Terapia Intensiva.

    PRESENTAZIONI ORALI

    2014

    Di Girolamo L, Resta MV, Valaperta L, Trevisan G, Costa E, Dei Poli M, Langer M “Inquadramento volemico del paziente in area critica: significato e potenzialità di una misurazione diretta impiegante idrossietilamido”. Venezia 22-28 Ottobre 68° Congresso Nazionale SIAARTI

    Trevisan G, Gaia P, Dei Poli M, Resta MV, Di Girolamo L, Tejada M, Costa E, Tortorano AM “Identificazione dei Pazienti a rischio di infezioni invasive da candida in terapia intensiva mediante l’ uso di score clinici e del dosaggio di beta-D-Glucano”. Verona 28 Ottobre Congresso Fimua

    Gaia P, Trevisan G, Dei Poli M, Resta MV, Di Girolamo L, Tejada M, Costa E, Tortorano AM "studio in vitro dell’ interazione tra la somministrazione di albumina ed antibiotici ed il dosaggio del beta-D-glucano". Verona 28 Ottobre Congresso Fimua

    MV Resta,L Di GIirolamo, G Trevisan “Abbiamo finalmente dei sistemi di monitoraggio del tutto non invasivi, di semplice utilizzo e ad un prezzo accettabile per guidare la fluido terapia in sala operatoria e nel paziente critico?”. Medical Evidence - ATI 14 2014 ANNO 7, NUMERO 100, SETTEMBRE 2014

    Dei Poli M “Fisiopatologia dell’insufficienza renale acuta postoperatoria: corretta gestione dei fluidi e della doverosa attenzione alla congestione”. Medical Evidence - ATI 14 2014 ANNO 7, N.100, Settembre 2014

    2015

    Dei Poli M, Betti S, Vecchi M, Pastorelli L, Trevisan G, Di Girolamo L, Spinelli G, Iorio R, Florio G, Paletta MG, Frontera T, Resta MV “il ruolo dell’ansia nella sedazione profonda in corso di endoscopia”. Bari 28-30 maggio 38° congresso nazionale AISD

    Di Girolamo L, Iorio R, Spinelli G and Dei Poli M "All you need to know about the meaning of plasmatic lactate level". Pratical Issues Updates in Anesthesia and Intensive care – D. Chiumello – ed. Springer

    Dei Poli M, Limuti R, Di Girolamo L. “Prevenzione dell’ errore in Ortopedia e traumatologia”. – M. Donelli – ed. Griffin

  • CONVEGNI

    2014

    • Corso interno teorico per la puntura ed eventuale posizionamento di cannula endovenosa sotto guida ecografica per personale non anestesista-rianimatore (accreditato ECM)
    • Corso interno “La Continuous Positive Airway Pressure (CPAP) – L’ Assistenza respiratoria nel paziente subacuto con metodiche non invasive” (Accreditato ECM)
    • Corso interno “La gestione dell’ urgenza-emergenza intraospedaliera” (Accreditato ECM)

     

    2015

    • Corso interno “La gestione dell’ urgenza-emergenza intraospedaliera” (Accreditato ECM)

X