La Ricerca del Policlinico San Donato

Eccellenza nell’attività clinica e scientifica

Il progetto originario da cui nasce l’I.R.C.C.S. Policlinico San Donato è sintetizzato nella visione di un ospedale di eccellenza qualitativa e quantitativa, fortemente impegnato nello studio e nel trattamento delle malattie del cuore e dei grandi vasi, dotato di tutte le specialità e i servizi medicochirurgici pertinenti, in grado di sostenere un diffuso approccio multidisciplinare e dedicato anche alla formazione professionale universitaria

L’I.R.C.C.S. Policlinico San Donato è sede dal 1988 del Dipartimento Cardiovascolare “Edmondo Malan”, che comprende tutte le specialità medico-chirurgiche del cuore e dei vasi e ha seguito con successo centinaia di migliaia di pazienti provenienti da tutta Italia e da ogni parte del mondo.

Presso il Policlinico San Donato ha sede didattica una linea autonoma di insegnamento del Polo Centrale della Facoltà di Medicina e Chirurgia che comprende le direzioni di alcune Scuole di Specializzazione, nonché il convenzionamento con altre Scuole di Specializzazione.

Il prestigioso riconoscimento come Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico per lo studio e la cura delle “Malattie del cuore e dei grandi vasi nell’adulto e nel bambino” (Decreto Ministeriale del 6 marzo 2006) inserisce il Policlinico tra gli Istituti di ricerca di rilevanza nazionale, confermando l’altissima qualità dell’assistenza ospedaliera e la rilevanza dell’impegno scientifico e didattico delle equipe mediche e chirurgiche del Policlinico San Donato.

L’attività di ricerca del Policlinico viene svolta sia all’interno delle Unità Operative di degenza ed ambulatoriali per quanto riguarda i trial clinici, farmacologici e gli studi di tipo osservazionale, sia presso i Laboratori di Ricerca, che, accanto alla conduzione di ricerche biomolecolari orientate alla “traslabilità” alla clinica, forniscono un supporto di base ai medici ricercatori che affrontano sperimentazioni nell’ambito cardiovascolare.

 

Quali sono i requisiti di eccellenza del Policlinico San Donato?

La continua ricerca dell’eccellenza clinica, didattica e scientifica, comprovata dai dati relativi all’attività svolta nel quinquennio 2006-2011, conferma come il Policlinico San Donato sia ad oggi una delle maggiori realtà cardiochirurgiche italiane.

Il Policlinico San Donato ha attivato nel corso degli anni un network di collaborazione con alte importanti realtà sanitarie sia per l’attività clinica che per la ricerca scientifica.

 

Eccellenza scientifica

L’eccellenza scientifica ha rappresentato da sempre una priorità per il Policlinico San Donato, ed il riconoscimento come Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico per lo studio e la cura delle “Malattie del cuore e dei grandi vasi nell’adulto e nel bambino” (Decreto Ministeriale del 6 marzo 2006) costituisce uno stimolo in più ad investire risorse economiche e professionali in ricerca e sperimentazione, in particolar modo nell’area cardiovascolare.

Numerosi sono, inoltre, i risultati già raggiunti ed i lavori scientifici realizzati e in fase di realizzazione.

 

Le attività di Ricerca

 

Ricerca Corrente

La ricerca corrente include attività di ricerca scientifica dirette a sviluppare nel tempo le conoscenze fondamentali nell’ambito delle “Malattie del cuore e dei grandi vasi nell’adulto e nel bambino” in cui l’Istituto è riconosciuto quale I.R.C.C.S. Tale ricerca viene attuata attraverso una programmazione pluriennale di progetti istituzionali ed è, ad oggi, articolata in 10 linee, ad ognuna delle quali afferiscono vari progetti di ricerca. Ciascun progetto è affidato ad un responsabile scientifico.

 

Progetti di Ricerca Corrente

Anno Numero
2013 145
2014 156
2015 173

 

Linee di Ricerca

  • Linea di Ricerca 1 - Patologie congenite del cuore e dei vasi
  • Linea di Ricerca 2 - Patologie acquisite del cuore e dei vasi acute e croniche
  • Linea di Ricerca 3 - Chirurgia Vascolare
  • Linea di Ricerca 4 - Elettrocardiologia - Elettrofisiologia
  • Linea di Ricerca 5 - Cardiologia Interventistica
  • Linea di Ricerca 6 - Diagnostica Strumentale
  • Linea di Ricerca 7 - Anestesia - Rianimazione e tecnologie extra-corporee
  • Linea di Ricerca 8 - Insufficienza Cardiaca: Nuovi aspetti di Fisiopatologia e rilevanza clinica
  • Linea di Ricerca 9 - Medicina predittiva e preventiva cardiovascolare
  • Linea di Ricerca 10 - Ricerca biomolecolare: Cardiologia molecolare-cellulare e Cellule Staminali per l’Ingegneria Tessutale

 

Ricerca Finalizzata

La ricerca finalizzata include progetti pluriennali finanziati dal Ministero della Salute e da altri Enti nazionali e internazionali (Commissione Europea, MIUR, Regione Lombardia, Fondazione Craiplo, Fondazione Telethon, AIRC etc.). Tali progetti sono svolti in collaborazione con altre istituzioni pubbliche e private, nazionali e internazionali.

 

Trials Clinici

Il termine “trial clinico” definisce uno studio farmacologico, biomedico o salute-correlato sull’uomo, che segue dei protocolli predefiniti. Lo scopo ultimo è quello di verificare che una nuova terapia sia sicura, efficace e migliore di quella normalmente impiegata e correntemente somministrata. Si tratta pertanto del fondamento stesso della medicina basata sull’evidenza.

Senza i trial clinici, il progresso nella lotta contro le malattie sarebbe bloccato.

Esistono trial in cui i ricercatori intervengono direttamente, attraverso la somministrazione di farmaci o dispositivi – con successiva valutazione degli effetti – e trial, invece, basati solo sull’osservazione, con i ricercatori che si limitano appunto ad operare osservazioni e misurazioni.

Trials attivi: 80

Pazienti arruolati (anche studi retrospettivi su database): 45.572

STUDI PRESENTATI AL COMITATO ETICO DELL'OSPEDALE SAN RAFFAELE

studi
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I laboratori e i Centri di Ricerca

  • Laboratorio di Biologia Molecolare
  • Laboratorio di Cardiologia Molecolare
  • Laboratorio di Cellule Staminali per l’Ingegneria Tissutale
  • Laboratorio di Patologia Molecolare
  • Centro di Ricerca sui Metabolismi
  • Centro di Ricerca sulle Malattie dell’Aorta Toracica 
  • SCORE Center Surgical and Clinical Outcome REsearch Center
  • CERCCA CEntro di Ricerca sulle Cardiopatie Congenite dell’Adulto

Personale coinvolto nell'attività di ricerca: 130

 

Produzione Scientifica

La produzione scientifica dell’IRCCS Policlinico San Donato è incrementata negli anni, raggiungendo, nel 2014, 170 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali di settore, con un Impact Factor normalizzato pari a 688,5. Nell’ambito della disciplina di riconoscimento “Patologie del cuore e dei vasi nell’adulto e nel bambino”, le pubblicazioni sono state 124, con un Impact Factor normalizzato di 458.

 

APPROFONDISCI

 

Eccellenza clinica

AL VERTICE IN EUROPA: IL DIPARTIMENTO CARDIOVASCOLARE "EDMONDO MALAN"

L’IRCCS Policlinico San Donato è sede dal 1988 del Dipartimento Cardiovascolare "Edmondo Malan".

Il Dipartimento comprende tutte le specialità medico-chirurgiche del cuore e dei vasi e ha seguito con successo centinaia di migliaia di pazienti provenienti da tutta Italia e da ogni parte del mondo.

Dall’inizio della sua attività il Dipartimento Cardiovascolare "E. Malan" ha effettuato 40.029 interventi di cardiochirurgia, 12.541 interventi di chirurgia vascolare, 4.919 interventi di cardiologia interventistica, 94.865 procedure di emodinamica, solo per citare alcune delle casistiche più significative, impegnandosi costantemente nel miglioramento dei risultati chirurgici e nella ricerca in campo cardiovascolare.

Come realtà d’eccellenza nella cura di ogni patologia cardiovascolare in ogni fascia di età, il Dipartimento "E. Malan" dell’IRCCS Policlinico San Donato è stato il primo in Italia a pubblicare i dati sulla mortalità ospedaliera, unico criterio di giudizio oggettivo sulla qualità e l’efficacia dell’attività cardiochirurgica.

Al fine di fornire dati della massima attendibilità, a partire dal Novembre 2004, il Centro ha introdotto il calcolo sistematico del rischio chirurgico per ogni singolo paziente, in accordo con i parametri definiti dall'Euroscore Group. Tali parametri calcolano il rischio statistico di mortalità che ogni paziente presenta per ogni specifico intervento, secondo un algoritmo che tiene conto di numerosi fattori di rischio preoperatori e della tipologia di procedura chirurgica.

Tutti i valori di mortalità osservati nell’attività del Dipartimento Cardiovascolare E. Malan risultano significativamente più bassi rispetto a quelli relativi alla mortalità prevista.

Tutte le società scientifiche sono concordi nell’utilizzare i parametri Euroscore per definire in modo completo le differenti popolazioni di pazienti che sono sottoposti ad una procedura chirurgica. Tuttavia dal 2009 presso l’IRCCS policlinico San Donato è stato messo a punto l’ACEF SCORE (Age, Creatinine, Ejection Fraction) Pubblicato su Circulation nel 2009, ACEF è già nelle guidelines cardiologiche ESC in classe IIb ed è stato recentemente incluso nel Syntax Score, aumentandone l’accuratezza l’ ACEF ha dimostrato lo stesso grado di accuratezza di EuroSCORE, ma una calibrazione molto superiore.

 

Cos'è un IRCCS?

 

APPROFONDISCI

 

Cos'è l'Impact Factor?

 

APPROFONDISCI

 

Il network di collaborazioni nella ricerca scientifica

 

APPROFONDISCI

 

X