Intelligenza artificiale e imaging cardiovascolare

Mercoledì 18 luglio si è tenuto nell’Aula Magna dell’IRCCS Policlinico San Donato, il seminario “Intelligenza artificiale e imaging cardiovascolare” organizzato dal Prof. Francesco Sardanelli, responsabile del servizio di Diagnostica per Immagini del Policlinico San Donato.

Obiettivo dell’incontro è stato quello di ragionare sul verosimile impatto delle tecniche di deep learning in ambito cardiovascolare, attraverso le relazioni del Dott. Carlo De Cecco, Associate Professor of Radiology, Imaging Sciences and Biomedical Informatics dell’Emory University (Atlanta, GA), e dell’Ing. Marina Codari, Ricercatrice del Policlinico San Donato. 

L’intelligenza artificiale, che ha esordito negli anni Sessanta con le prime tecniche di machine learning che sfidavano i campioni mondiali di scacchi, sta oggi permeando anche la medicina, in particolare la diagnostica per immagini. Oggi sono in fase di sperimentazione alcune tecniche avanzate di deep learning che riescono a migliorare la qualità delle immagini, effettuare il riconoscimento di reperti significativi ed estrarre caratteristiche utili alla prognosi, anche quando sono invisibili all’occhio umano.

X